Tunisia

Verso il grande sud

dal 10/11/2023 al 19/11/2023

LIVELLO DI DIFFICOLTA’

Difficoltà: Media, adatto a enduro monocilindrici e bicilindrici. Tipologie di piste: sassose, a fondo duro, con alcuni tratti sabbiosi: brevi tratti dunosi. In caso di gruppo più esperto si cambierà il tracciato di conseguenza.  E’ obbligatorio montare pneumatici tassellati da on-off: si guadagnerà sicurezza in direzionalità e frenata sulle piste, soprattutto con moto pesanti e piloti alle prime esperienze su sterrato. Ad esempio coperture on/off con scolpitura come Metzeler Karoo Extreme, Pirelli Scorpion Rally , Michelin Anakee Wild, Mitas E12 o analoghi.

durata

10 giorni / 9 notti

km

1.500

partenza

Italia-Tozeur

arrivo

Tozeur– Italia

media/giorno

150 Km

difficoltà

media

IN BREVE

Il percorso proposto si rivolge agli appassionati di avventura possessori di enduro bicilindriche e mono e si propone di portare alla scoperta della Tunisia, paese di introduzione al mondo del Sahara, capace di affascinanti paesaggi, divertenti piste e suggestiva originalità maghrebina. Chi desidera può raggiungere al seguito del nostro mezzo la città di partenza del tour: Tozeur (calcolare 5-6 gg in più di viaggio per a/r)  oppure è disponibile la formula del Fly&Ride con base di partenza del percorso in sella da Tozeur da cui ci muoveremo verso il Grande Sud dove desertiche montagne fanno da cornice alle prime dune, da cui si origina l’infinito mare di sabbia del Grand Erg Orientale.

Grazie ad alcuni confortevoli e comodi campi tendati (con tende fisse provviste di letti e lenzuola) arriveremo ad introdurci in queste affascinanti aree desertiche, dove chi avrà moto adatta potrà misurarsi con la sfida della guida surfando sulle dune.
OnOff OnTour Tunisia – Verso il Grande Sud è un viaggio con ampi tratti fuoristrada che, grazie alla presenza di un Tour Leader Istruttore, si trasformerà anche in un’ occasione di introduzione o approfondimento delle tecniche di guida fuoristrada specifiche sui terreni che si andranno ad attraversare: uno dei Tour Leader sarà Gianni Giorgi, Istruttore e uno dei due fondatori di GSSS, che viaggia in Nord Africa come motociclista e come giornalista fin dai primi anni ’90. Grazie a questa caratteristica delle nostre proposte, viaggerai avendo l’occasione – in sicurezza – di arrivare ad affrontare terreni e aree affascinanti a tua misura, che altrimenti sarebbe difficile scoprire ed affrontare da solo.
Il viaggio si muoverà in un ampio spettro di terreni, sempre desertici sia a fondo duro che sabbioso, con qualche tratto asfaltato di trasferimento: il tracciato sarà modulato sulla tipologia di moto presenti rendendolo più o meno tecnico secondo necessità e preferenze del gruppo.
Un’occasione irrinunciabile, che non può mancare nel carnet di un endurista come si deve.

La formula Fly & Ride (non obbligatoria) vi permetterà di arrivare comodamente su Tozeur con volo di linea o low-cost, mentre alla vostra moto e ai vostri bagagli penseremo noi.
Noi ci prenderemo cura della tua moto dall’Italia e la porteremo con noi in piena sicurezza. Insieme alla moto potrai affidarci il tuo bagaglio anche con l’attrezzatura da moto (in borsa morbida) in modo da viaggiare solo con bagaglio a mano, tanto entusiasmo e voglia di divertirti. Per i motociclisti che lo desiderano sarà possibile seguire i mezzi dell’organizzazione nel viaggio via nave, partendo dall’Italia qualche giorno prima dell’inizio del tour e ritornando in Italia qualche giorno dopo.

Programma di viaggio

In Africa l’imprevisto è sempre possibile. Il programma di viaggio che presentiamo pertanto potrà subire alcune modifiche in itinere, nonostante il nostro impegno a far sì che venga mantenuto tale e quale a come lo leggete in queste pagine.
Il percorso esatto – in terni di quantità e tipologie di piste – sarà stabilito anche secondo il tipo di moto partecipanti al viaggio e l’esperienza dei piloti, ma si farà il possibile per non snaturare lo spirito del viaggio.

Giorno 1
Tozeur
Arrivo dei motociclisti in aereo: ritiro delle moto e del proprio bagaglio. Preparazione per l’inizio del tour del giorno seguente.
Cena e pernotto in hotel.

Giorno 2
Tozeur – Tozeur: circa 150 km
Giornata di primo approccio alle piste tunisine, fondo duro con qualche breve tratto sabbioso: la meta è raggiungere attraverso pista la strada di Rommel che, elevandosi sui rilievi montuosi, permette di allungare lo sguardo verso l’affascinante depressione salata del Chott el Jerid. Rientro per le poco battute piste che tagliano plateau desertici.
Cena e pernotto in hotel.

Giorno 3
Tozeur – Douz: 200 km.
Per spostarsi verso Sud il trampolino è l’irrinunciabile panoramica e suggestiva strada sopraelevate (asfaltata) che taglia la depressione salata del Chot el Jerid.
Quindi una pista su fondo duro di circa 40 km ci permette di approdare a Douz, vivace cittadina di mercato ai confini del Grande Erg Orientale, circondata dai suoi verdissimi palmeti.
Pranzo caratteristico nel giardino a palmeto di un’azienda agricola locale, presso cui pernotteremo.
La mira della giornata sarà di avere il pomeriggio a disposizione per un traning sulle dune: ci introdurremo per qualche km nel deserto di sabbia per imparare insieme l’affascinante sfida di guidare su questo tipo di fondo.
Cena e pernotto in agriturismo.

Giorno 4
Douz – Tembaine: 120 km
Giornata di vera avventura principalmente su pista nel deserto: intorno solo sabbia, prima battuta, e poi con un tracciato fuori pista tra le dune per raggiungere la località di Tembaine, dove ci aspetta il campo tendato per la notte. Nei dintorni due isolate formazioni rocciose si elevano per un centinaio di metri: dalla sommità (facilmente raggiungibile a piedi) è possibile godere di un prezioso punto di vista per dominare il mare di sabbia a perdita d’occhio tutt’intorno inizio del Grand Erg Orientale, con le dune scolpite dal vento e il sole che tramonta all’orizzonte.
Cena e pernotto in un Campo Tendato Abdelmoula tra le dune.
Per le moto più pesanti che non si troveranno a proprio agio sulle dune, sarà possibile un programma alternativo sulla pista (ora asfaltata) della Pipe Line per l’oasi di Ksar Ghilane con finale su pista nel palmizio che circonda l’oasi, guidati dal nostro mezzo di assistenza.
Cena e pernotto in Campo Tendato (con hammam e piscina!) nell’oasi.

Giorno 5
Tembaine – Zmela: 110 km.
Giornata interamente di pista: altro percorso di solo deserto di sabbia con la pista in parte battuta e in parte tra dune. Si accede così in modo il più suggestivo possibile alla bella oasi con palmizio di Ksar Ghilane, dove è d’obbligo la sosta ai piccoli bar intorno alla pozza d’acqua calda dove i più intraprendenti si regalano un inatteso bagno! Il gruppo si riunirà con chi il giorno prima abbia preferito evitare la parte dunosa.
Quindi il tracciato prosegue verso sud su pista in un plateau sassoso fino al Campo tendato di Zmela, ottima struttura con eccezionale punto di osservazione verso il tramonto sulle vicinissime dune di sabbia.
Cena e pernotto in Campo tendato (con ottimo ristorante!).

Giorno 6
Zmela  – Chenini – Duiret – Tataouine: circa 170km
Rientro verso Ksar Ghilane per poi guidare su una pista che fa decisa rotta Est verso le montagne del Dahar. Sono i rilievi sassosi dove i berberi trovavano rifugio per contrastare le invasioni musulmane da nord, e ancora alcuni villaggi di sasso vi si nascondono in reconditi valloni. Il fondo cambia rapidamente e ora è duro, con un silenzioso susseguirsi di colline brulle e valloni piatti dove si procede per chilometri. Sarà una gola stretta nella roccia che ci guiderà verso la bella e integra Chenini, sovrastata dalla sua candida moschea, e quindi l’altrettanto suggestivo abitato di Duiret.
Cena e pernotto in hotel: secondo le dimensioni del gruppo ci orienteremo verso piccoli B&B nei villaggi oppure nella vicina città di Tataouine.

Giorno 7
Tataouine – Tataouine: circa 130 km
Ancora una giornata di quasi solo pista per introdursi alla scoperta di isolati paesaggi tra i rilievi del Dahar e la fascia sabbiosa ad ovest: ruderi di villaggi, orizzonti aperti, colline brulle. Sono i tipici scenari dell’Hammada, il deserto degli altopiani rocciosi del Sud tunisino poco battuti dalle rotte turistiche: una giornata avventurosa che insegna quanto vario possa essere il terreno desertico anche in assenza di sabbia.

Giorno 8
Tataouine – Douz: 180 km
La rotta ora è Nord per iniziare il viaggio di rientro, ma sempre lungo piste affascinanti col fondo che oggi passa dal sassoso al sabbioso e i paesaggi dal montuoso al deserto di sabbia. Troveremo tracciati alternativi ai giorni precedenti soprattutto se l’abilità di guida ormai acquisita ci permetterà osare un poco di più. A fine giornata, l’approdare al palmeto di Douz ci farà l’effetto ristoratore che provavano le antiche carovaniere, quando raggiungevano le oasi, perché la suggestione e il senso di isolamento di questi luoghi è rimasto intatto, oggi come allora.
Cena e pernotto in agriturismo.

Giorno 9
Matmata – Douz – Tozeur 140 km
Ultima giornata, ma per chiudere in bellezza, dopo un trasferimento su asfalto, raggiungeremo Tozeur attraverso la pista che scorre veloce tra il Jebel Dghoumès  e il Chot el Jerid che si chiude con l’attraversamento del palmeto che annuncia Tozeur.

Giorno 10
Fine del viaggio, consegna delle moto per il trasporto e partenza dei motociclisti per l’Italia

mancano...

Day(s)

:

Hour(s)

:

Minute(s)

:

Second(s)

Il tour verrà confermato al raggiungimento di 11 partecipanti

Quote

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
Pilota con Moto propria: trasporto moto e bagaglio a nostra cura in formula Fly&Ride 
Quota a persona: (prezzo in fase di definizione) con sistemazione in camera doppia a mezza pensione.
Chi  invece desidera arrivare in Tunisia in moto, ci contatti per maggiori info sulle modalità.

SUPPLEMENTI EXTRA QUOTE:
Supplemento singola: (prezzo in fase di definizione)

R

La quota comprende

LA QUOTA COMPRENDE

Organizzazione del viaggio con sistemazione per tutte le notti sul percorso a mezza pensione in camere/tenda doppie;
our Leader Istruttore e assistenza auto con trasporto bagagli come specificato nel programma; consigli e indicazione di sulla tecnica di guida Metodo OnOff GSSS.

  • Assicurazione bagaglio e moto per il trasporto
    Veicolo di supporto assistenza per il trasporto di bagagli, trasporto carburante ed eventuali ricambi da concordare: il veicolo dispone di officina mobile per interventi meccanici quando possibile
  • Trasporto bagagli motociclisti: l’organizzazione provvederà al trasporto dei vostri bagagli sui nostri mezzi (obbligatorie delle valigie morbide…dimensioni e lista bagagli da concordare). L’impostazione è quella del viaggio avventura, il veicolo di assistenza vi permetterà di viaggiare scarichi e leggeri e godere del piacere di guida in questi posti magici.
  • Assicurazione sanitaria. Assistenza frontiere per chi decida arrivare in moto. Assistenza tecnica (manutenzioni straordinarie e riparazioni impreviste, compatibilmente con il tempo ed i ricambi a disposizione) e logistica per tutto il viaggio con nozioni basilari di orientamento e navigazione con bussola e satellitare
  • Assistenza tecnica (manutenzioni straordinarie e riparazioni impreviste, compatibilmente con il tempo ed i ricambi a disposizione) e logistica per tutto il viaggio con nozioni basilari di orientamento e navigazione con bussola e satellitare.

LA QUOTA TRASPORTO MOTO COMPRENDE:

  • Trasporto moto dall’Italia al Marocco e viceversa a cura della organizzazione con assicurazione sul trasporto.
  • Trasporto dei vostri bagagli ingombranti (abbigliamento moto e personale) dall’Italia al Marocco e viceversa: potrete così viaggiare con solo bagaglio a mano.
O

La quota non comprende

LA QUOTA NON COMPRENDE

tutto quanto non espressamente indicato nei precedenti paragrafi ed in particolare:
Passaggio aereo da e per Tozeur e l’autentica della delega per l’affidamento della moto.

  • Carburante proprio mezzo
  • Tutti i tipi di bevande
  • Tutti i pranzi
  • Carta verde valida per la Tunisia– in assenza sarà stipulata dall’Organizzazione in entrata in Tunisia e sarà addebitata al costo (indicativamente 50€)
  • Manutenzione ordinaria delle Vs. moto, anche se ci sarà sempre chi vi insegnerà come fare.
    Ogni spesa strettamente personale.

In caso di  moto in panne su pista, si troverà una soluzione locale, a spese del proprietario della stessa, per riportarla a Tozeur dove sarò basato il nostro carrello che effettua il trasporto da e per l’Italia.

Termine iscrizioni entro il 31 Luglio 2023