BALCANI

Una settimana nel cuore dei Balcani

da sabato 18 a sabato 25 Giugno 2022

 

IN BREVE

Un giro ad anello di oltre 2.000 chilometri attraverso i Balcani, luogo da sempre di incontro e di scontro fra popoli delle più diverse origini e culture.
Dalla costa della Dalmazia, da Spalato e Dubrovnik ricche di memorie romane e veneziane fino alla favolosa baia di Cattaro caratterizzata da straordinari fiordi, e poi verso il cuore dei Balcani, il Parco del Durmitor con le sue montagne selvagge fino agli aspri altopiani della Bosnia, abitati da sparute popolazioni di contadini e pastori rimaste ai tempi del Medioevo,
L’incanto delle cascate di Plitvice, di nuovo il mare dell’Istria per tornare infine nella vecchia Europa da Trieste, frontiera storica fra l’Occidente e l’Oriente.
Questa regione, ricca di un solitario e peculiare fascino, regalerà un’esperienza davvero indimenticabile: una immersione totale in un ambiente naturale e umano di formidabile intensità. Ma l’atmosfera rarefatta verrà interrotta dalla scoperta di città che rimarranno nel cuore quali Mostar e Sarajevo, che stanno tornando alle antiche magnificenze dopo le terribili ferite della guerra civile.

durata

8 giorni

km

2000 circa

partenza

Noale / Ancona

arrivo

Abbazia / Noale

media/giorno

250 km

Programma di viaggio

1° giorno, sabato 18 giugno: Noale – Ancona
350 km circa
A metà mattinata appuntamento a Noale per la costituzione del gruppo, quindi trasferimento verso Ancona, senza perdere l’occasione di una bella deviazione dentro l’immensa regione del Delta del Po. Arrivo al porto di Ancona, espletamento delle formalità doganali, imbarco previsto per le 20:00 e partenza per le 22:00.

2° giorno, domenica 19 giugno: Spalato – Mostar
200 km circa
Sbarco previsto per le 09:00. Spalato ci accoglie all’alba con i superbi resti delle mura di Diocleziano; appena sbarcati ci regaliamo una passeggiata per il centro storico e poi saltiamo in sella alla moto, per una giornata tutta in altalena fra il lungomare e le splendide spiagge croate e le bianche montagne del primo entroterra, nel Parco del Biokovo. La sera è interamente dedicata al centro storico di Mostar, con il suo fascino da mille e una notte miracolosamente ristabilito dopo le sanguinose distruzioni degli anni novanta.

3° giorno, lunedì 20 giugno: Mostar – Kotor (Cattaro)
230 km circa
Riguadagniamo la costa e giungiamo a Dubrovnik, l’antica Ragusa dei romani, con il suo spettacolare centro storico annoverato fra i “Patrimoni dell’Umanità” a cui dedichiamo la sosta di metà giornata. Nel pomeriggio entriamo in Montenegro e ricamiamo tutto il frastagliatissimo spettacolare golfo di Cattaro fino al suo splendido centro storico cinto da antiche mura a picco sul mare.

4° giorno, martedì 21 giugno: Cattaro – Kolasin
Km 250 circa
Da Cattaro imbocchiamo una strada che con una infinita serie di tornanti da capogiro si arrampica sul monte Lovcen facendoci vivere appieno la maestà di questo fiordo che è secondo al mondo dietro a quelli dell’Europa del Nord; ci addentriamo nell’entroterra per fare visita al meraviglioso Monastero di Ostrog, superiamo Niksic e poi lungo la valle del Moraca per entrare finalmente nel Parco del Durmitor.

5° giorno, mercoledì 22 giugno: Kolasin – Sarajevo
km 280 circa
Da Kolasin ci avventuriamo attraverso tutto il parco del “Durmitor” – una vastissima regione di montagne mozzafiato battute solo da pastori che con le loro greggi sembrano all’improvviso sbucare dal Medioevo – forse il paesaggio di più stupefacente bellezza di tutto il viaggio!
Non da meno a seguire la valle del fiume Tara, che con i suoi profondissimi canyon ci accompagna fin al confine con la Bosnia; attraversiamo la boscosa regione del “Trebevic Nacional Park”, e finalmente giungiamo a Sarajevo, la “Parigi d’Oriente”, da sempre la capitale culturale dei Balcani, che si sta faticosamente rialzando dai colpi mortali inflitti dalla guerra civile della fine dello scorso millennio.

6° giorno, giovedì 23 giugno: Sarajevo – Plitvice N.P.
340 Km circa
Attraversiamo tutta la Bosnia-Erzegovina, solcando montagne e altipiani pressoché deserti, di struggente bellezza, fino a Bihac, ultima importante città mussulmana prima del confine con la Croazia. Quindi pernotteremo poco dopo il confine in prossimità dell’ingresso al Parco di Plitvice.

7° giorno, venerdì 24 giugno: Plitvice N.P. – Abbazia
190 Km circa
Mattinata dedicata alla visita del Parco di Plitvice. Subito dopo pranzo risaliremo in moto- giù a capofitto per una strada incantevole che ci riporterà a tuffarci nell’Adriatico in uno dei tratti più belli e selvaggi della costa croata, che risaliamo fino oltre la città di Fiume.

8° giorno, sabato 25 giugno: Abbazia – Noale
250 Km circa
Rientriamo nella nostra cara Vecchia Europa dall’elegantissima porta che è la città di Trieste, e da qui ultimo balzo fino a Venezia, dove arriveremo a metà giornata per un brindisi conclusivo di questo viaggio.

mancano solo...

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Il tour verrà confermato al raggiungimento di 15 driver flotta Moto Guzzi

Quote (in via di definizione)

  • Driver moto a noleggio Euro 
  • Driver moto propria Euro 
  • Passeggero Euro 
  • singola Euro    
R

La quota comprende

  • 6 pernottamenti in hotel con colazione
  • 1 pernottamento in traghetto
  • 8 pranzi
  • 6 cene
  • Ingresso Plitvice National Park
  • Traghetto Ancona – Spalato
  • Noleggio moto della gamma Guzzi*
  • Carburante*
  • Assicurazione RC*
  • 1 Tour leader apripista in moto
  • 1 accompagnatore sul veicolo assistenza
  • Furgone di supporto per trasporto bagagli ed eventuale recupero moto in panne
  • Moto di scorta al seguito*

 * non inclusi per i partecipanti con Moto Guzzi propria

O

La quota non comprende

  • costi di trasferimento fino al punto di ritrovo
  • assicurazione medico/bagaglio e annullamento viaggio facoltativa
  • pasti in traghetto
  • le bevande ai pasti
  • eventuali pedaggi
  • mance, extra e spese personali
  • tutto ciò non espressamente indicato ne “la quota include”

Termine iscrizioni entro il 15 Maggio 2022

Le iscrizioni ai partecipanti con Moto Guzzi propria verranno aperte al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con Moto Guzzi della flotta

I piloti partecipanti con moto propria dovranno assicurarsi di essere in possesso di un’assicurazione RC con relativa Carta Verde valida per Croazia (HR) Bosnia Erzegovina (BiH) e Montenegro (MNE)

Translate »